Se una notte d’inverno un viaggiatore…

Se una notte d’inverno un viaggiatore scompare poi non lamentarti se ti mandano

a cercarlo. Quando i giornali diedero la notizia dell’arrivo in Italia del primo

economista mondiale di certo non credevo che la redazione avrebbe incaricato me

di andare ad accoglierlo alla stazione. Mi avevano dato istruzioni precise. Scri-

vere su un cartello soltanto dieci righe di ottanta caratteri per un totale di

ottocento. Ma come si fa? Non si poteva disegnare una freccia a indicarmi. O in

una parola scrivere semplicemente vitruviano? Pare di essere tornati all’asilo

quando ci danno uno di quei giochi a incastro: cerchio nel cerchio, quadrato nel

quadrato. Aspettai tutta una notte, un 21 di dicembre. Poi un uomo trova questa

lettera come una freccia a indicare un viaggiatore fatto a pezzi sotto il treno.

 

21/12/13

Annunci

2 thoughts on “Se una notte d’inverno un viaggiatore…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...