Cancelnaturae 2

II
A volte e per fortuna non è sempre e per caso non è mai
c’è quest’ansia che mi prende dello scrivere
senza sapere bene di che scrivere ma non è ansia
è più simile a un prurito che ti si attacca addosso
come una pulce dietro l’orecchio e non a caso ancora
come un qualsiasi animale me ne devo liberare
e per farlo non ho che alzarmi dal letto nel cuore
delle notte per un miracolo senza testimonianza
e andare alla ricerca di un foglio di carta e una penna
sperando di non sciogliere nella fonderia dell’oblio
le parole annuvolate sulla linea di un pensiero
che stava cercando di farsi acqua corpo vista riflesso
e una volta che ho scritto due o tre righe senza sapere
bene di che: un fuoco/una rosa/un battito/una lingua
mi rendo conto solo allora che non era un prurito e
neanche ansia ma soltanto quella sensazine che si avverte
certe volte alle gambe nel cuore della notte orizzontale
mentre siamo a letto propedeutici all’immobilità
ma qualcosa oltre la nostra volontà si oppone e
ci impone di muoverci e di andare e perderci a volte e…
***

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...